I ragazzi Enaip sei mesi in Inghiterra  Studio e stage per imparare un lavoro
La festa di fine anno dei giorni scorsi con i regazzi dell’Erasmus

I ragazzi Enaip sei mesi in Inghiterra

Studio e stage per imparare un lavoro

Sei studenti dell’istituto canturino tra i 60 che hanno partecipato al progetto Erasmus La direttrice Ilenia Brenna: «Una grande esperienza di crescita»

Un’esperienza che cambia la vita, non solo dal punto di vista professionale ma anche umano. Andare all’estero per studiare, per imparare la lingua e per imparare un lavoro. Soprattutto per imparare un po’ più del mondo e anche di se stessi.

Sono stati 60 i ragazzi di Enaip Cantù che negli ultimi due anni hanno trascorso un periodo fuori dall’Italia. Sei neodiplomati sono stati sei mesi a Londra, gli altri in Francia, Spagna, Repubblica Ceca, Lettonia, Germania.

Nei giorni scorsi si è concluso il progetto “EuMoMa: European Mobility in the Manufacturing Sector”, finanziato dalla Commissione Europea ed inserito all’interno del programma Erasmus Plus.

L’obbiettivo, far conoscere ai ragazzi il mondo del lavoro in un Paese europeo e apprendere anche la lingua. Perché, soprattutto nel settore del legno arredo, l’internazionalizzazione è la chiave per restare al passo coi tempi.

I dettagli su La Provincia in edicola domenica 4 giugno

© RIPRODUZIONE RISERVATA