«Il mio Papa di legno che salva il mondo»  A Cantà inaugura la scultura di Rota
La scultura che sarà in mostra da domani (Foto by foto bartesaghi)

«Il mio Papa di legno che salva il mondo»

A Cantà inaugura la scultura di Rota

Nove mesi di lavoro, due metri per due, costruita con il materiale donato dalla Tabu «Simboleggia l’umanità in bilico su un dirupo». Sarà ospitata nella chiesa giubilare di Seveso

Dopo nove mesi di lavoro, sarà posizionata stamattina alle 11 a villa Calvi, la grande scultura realizzata da Ivano Rota in onore di Papa Francesco, proprio a pochi giorni di distanza dall’anniversario del pontificato.

L’opera è stata costruita grazie al materiale donato dalla Tabu, l’azienda di via Rencati leader a livello internazionale nel campo del legno colorato. Si tratta di un’opera imponente, di due metri per due metri in altezza e lunghezza e dallo spessore di un metro: con un basamento azzurro.

La scultura sarà inaugurata stasera alle 18.30 a villa Calvi. L’opera verrà benedetta dal prevosto, monsignor Fidelmo Xodo. La mostra resterà poi aperta sabato 19 dalle 10 alle 12.30 e dalle 15 alle 19, domenica 20 dalle 9 alle 12.30 e dalle 15 alle 19, a ingresso libero.

I dettagli su La Provincia in edicola venerdì 18 marzo


© RIPRODUZIONE RISERVATA