Il sindaco: «Stock Moderna da Ats»  Dose ai capiaghesi costretti a letto
Vaccino anti-Covid (Foto by Andrea Butti)

Il sindaco: «Stock Moderna da Ats»

Dose ai capiaghesi costretti a letto

Appello di Cappelletti: si cercano tre infermieri per somministrare le dosi domani mattina. Ecco come rispondere

Sarà lo stesso sindaco Emanuele Cappelletti ad andare a ritirare i vaccini a Como. Per poterli poi distribuire e somministrare a circa 50 residenti costretti, per le loro condizioni, a restare a letto. E per gli allettati si cercano, e al più presto, tre infermieri: la mattinata dei vaccini a domicilio sarà domani.

«Si tratta di una cinquantina di cittadini, inerenti a un elenco di pazienti già noti ai nostri medici di base - spiega il sindaco - Noi abbiamo come Comune di Capiago Intimiano richiesto e ottenuto da Ats per sabato mattina uno stock di vaccini da somministrare a tutti gli allettati. Sabato mattina (domani, ndr), ci sarà un’ambulanza davanti al municipio, con la borsa medica. Alle 8 sarò a Como a prendere questo stock che potrà rimanere fuori dai frigoriferi sei ore. Si tratta dei vaccini Moderna. Poi, con tutti i medici del paese che hanno dato la loro disponibilità, si andrà casa per casa, con un infermiere. Per sabato mattina, appunto, ne servono tre».

«L’infermiere - prosegue il primo cittadino - farà assistenza e rimarrà con il paziente che è stato vaccinato per un quarto d’ora, per monitorare eventuali reazioni allergiche. Nel mentre, noi della Giunta, in tre, io, il vicesindaco Adriano Mason, l’assessore Paolo Maggioni, porteremo il medico da un altro paziente, e poi torneremo a riprendere l’infermiere, e così via. La macchina organizzativa deve funzionare alla perfezione. In questo modo riusciamo a vaccinare i cittadini più fragili, più deboli, che non riescono a uscire di casa, o che non possono uscire di casa, per vari motivi».

Il sindaco ha quindi dedicato alla chiamata un post su Facebook: «Ci servono tre infermieri volontari disponibili a supportarci dalle 8.30 alle 14 di sabato. Davanti al municipio sarà disponibile per ogni necessità un’automedica con personale della Croce Rossa di Montorfano, che hanno subito dato la propria disponibilità e per questo li ringraziamo. Preciso che i vaccini saranno inoculati esclusivamente dai medici, e gli infermieri che cerchiamo dovranno solo fare assistenza e monitoraggio post somministrazione».

Il sindaco si può contattare via Messenger dalla sua pagina Facebook, oppure via mail a [email protected] «Grazie di cuore a chi ci aiuterà».


© RIPRODUZIONE RISERVATA