Mariano, Consiglio e giunta  senza Paperoni, in testa c’è Crippa
Il municipio di Mariano Comense

Mariano, Consiglio e giunta

senza Paperoni, in testa c’è Crippa

Resi pubblici i redditi degli amministratori Mancano ancora alcuni dati, ma al primo posto si conferma l’esponente del Pd con 76mila euro

All’appello mancano ancora i redditi dell’assessore alle Politiche sociali, Simone Conti, oltre a quelli di cinque consiglieri di maggioranza e di opposizione.

Si tratterebbe solo di intoppi “tecnologici”, se così si può definire il ritardo nello scansionare uno a uno i fogli che certificano quanto guadagnato nel corso del 2017 all’ufficio segreteria del Comune. In attesa che anche le ultime dichiarazioni siano consegnate allo sportello, però, si possono spulciare quelle rese pubbliche sul sito municipale da ieri.

Attestazioni che raccontano di un palazzo della politica popolato da avvocati, professori, geometri, titolari di attività, ma anche qualche pensionato e assessore che del ruolo che ricopre ha fatto un lavoro.

Niente Paperoni, insomma. Anzi, le entrate dei componenti di giunta e consiglio sono ben al di sotto rispetto a quanto dichiarato dai colleghi della vicina Cantù, dove alcuni politici hanno toccato fin quasi 200 mila euro di reddito annuo.Numeri a cui nessuno si avvicina: come lo scorso anno, a guidare la classifica dei redditi è il presidente del consiglio comunale, Alberto Crippa, 76 mila 303 euro, non solo uomo espressione del Partito Democratico, ma anche ex dipendente del Gruppo Ferrovie Nord Milano, oggi in pensione.

Nessuna novità neanche per la seconda posizione di questa classifica dove c’è il capogruppo del Carroccio locale, Giovanni Alberti, responsabile amministrativo in un’azienda d’arredo del territorio, ossia addetto alla contabilità e fatturazione, con 62 mila 942 euro.

L’elenco completo su La Provincia in edicola giovedi 28 febbraio


© RIPRODUZIONE RISERVATA