Mariano, vaccinazioni a scuola   Mancano all’appello 115 certificati
La scuola elementare di via Passalacqua Trotti, dell’ I. C. IV Novembre

Mariano, vaccinazioni a scuola

Mancano all’appello 115 certificati

Proroga di 10 giorni, ma i certificati non sono arrivati. Multe da 100 fino a 500 euro

L’ultima circolare ministeriale fissava al 10 marzo il termine ultimo per presentare il certificato di vaccinazione a scuola.

Nonostante la concessione di altri dieci giorni a mamma e papà per consegnare tutta la documentazione richiesta in segreteria, ieri, oltre cento studenti tra elementari e medie di Mariano non risultavano in regola. E ora le famiglie rischiano di pagare caro questa “dimenticanza”. La sanzione, infatti, varia tra i 100 e 500 euro.

Ed ecco il dato. Un alunno ogni diciotto non è in regola con carte e attestazione della trivalente e dell’esavalente dal momento che 115 studenti su 2.060 iscritti alle scuole primarie di primo e secondo grado in città, mercoledì, hanno mancato il «D-Day» dell’obbligo vaccinale.

A dispetto di tutte le comunicazioni, c’è chi non ha ancora completato l’iter per la vaccinazione perché l’appuntamento è fissato nei prossimi mesi o per dimenticanza o per scelta. E non basta più l’autocertificazione, adesso serve l’attestazione rilasciata dall’Azienda sanitaria.

«Sono un centinaio gli alunni della primaria e secondaria che devono completare la pratica - spiega la dirigente dell’istituto comprensivo IV Novembre, Marinella Caglio - mentre i nostri studenti dell’infanzia risultano tutti in regola». Poche parole ponderate dalla preside che sotto la sua ala tiene non solo le scuole elementari di via Passalacqua Trotti, ma anche le elementari e medie “Dante Alighieri” di via Dei Vivai, a Mariano, e di via XXV Aprile a Carugo, e le scuole d’infanzia “Garibaldi” e “Salvo D’Acquisto”.

Sono, invece, 15 gli alunni non in regola con le vaccinazioni all’istituto Comprensivo Don Milani.

© RIPRODUZIONE RISERVATA