Mazzata lockdown sul Comune  Cantù incassa 1,2 milioni in meno
Il chiostro del Comune di Cantù con i cartelli degli uffici (Foto by archivio)

Mazzata lockdown sul Comune

Cantù incassa 1,2 milioni in meno

Non è ancora possibile avere dati ufficiali ma la stima si aggira su quella cifra. A pesare sono i mancati introiti dalle tasse su pubblicità e gli sconti sull’Imu e i rifiuti

L’emergenza Covid-19 ha stravolto la vita dei cittadini e destabilizzato i conti delle imprese. E ha avuto ripercussioni importanti anche sulle casse del Comune: le diminuite entrate tributarie ed extratributarie ammontano già a circa 1 milione e 200 mila euro.

L’esercizio finanziario 2020, sottolinea l’assessore al Bilancio, il vicesindaco Giuseppe Molteni, è da considerare un’attività straordinaria, a causa della gravissima emergenza sanitaria. Il lockdown e il conseguente blocco delle attività imprenditoriali, messi in atto dalle istituzioni competenti per cercare di arginare l’epidemia e il diffondersi dei contagi, «hanno generato una seria emergenza economica, mai vissuta negli ultimi decenni, i cui effetti non sono ad oggi ancora quantificabili in modo definitivo».

Un primo tentativo di quantificare le minori entrate tributarie per le casse di piazza Parini già fornisce dati significativi. E si tratta solo di dati ancora parziali, in attesa di confermarli nella ripresa di settembre. Pesano anche le agevolazioni su tassa rifiuti e Imu.

Inoltre le lunghe settimane di lockdown con le conseguenti strade deserte hanno portato a un taglio di 235mila euro nelle multe. Non è ancora disponibile, invece, il dato relativo al decremento per minori entrate sui parcheggi a pagamento gestiti da Canturina Servizi.

(Silvia Cattaneo)


© RIPRODUZIONE RISERVATA