Meno botteghe e più case  Svolta edilizia a Mariano
Un panorama del centro di Mariano (Foto by Archivio)

Meno botteghe e più case

Svolta edilizia a Mariano

Definite le varianti al Pgt che permetteranno di rilanciare i cantieri in città. Nuove opportunità per recuperare i sottotetti e ok ai negozi dentro ai capannoni sfitti

Botteghe vuote che diventano case, capannoni che al posto di produrre in parte diventano spazi commerciali e via libera al recupero dei sottotetti su tutto il territorio comunale. L’edilizia riparte a Mariano e a dare una boccata d’ossigeno alle famiglie, agli imprenditori del settore e anche all’amministrazione comunale, sarà l’approvazione della variante alle norme tecniche di attuazione del piano del governo del territorio attualmente in fase di elaborazione.

«Abbiamo lavorato per rendere il Pgt più flessibile alle esigenze attuali – spiega Giovanni Pellegatta, assessore all’urbanistica -: la commissione ha fatto un ottimo lavoro. Le diverse forze politiche hanno proceduto in sostanziale armonia».

Nella pratica significa che «concederemo a chi possiede una bottega sotto alla propria abitazione in cui non lavora più e che nemmeno riesce ad affittare o a vendere visto il periodo di difficoltà economica, di trasformare la destinazione d’uso da produttiva in residenziale.

E non solo: è stato rimosso anche il vincolo posto alcuni anni fa alla legge regionale che consentiva il recupero dei sottotetti. Mariano aveva deciso di vietarli nelle zone agricole già urbanizzate, mentre ora anche in quelle aree procedere per costruire delle mansarde sarà possibile.

Altri dettagli sul giornale in edicola lunedì 1° febbraio.

© RIPRODUZIONE RISERVATA