Michelin, quest’anno poche gioie  In provincia perse due “Stelle”
Fabrizio Molteni, 44 anni, conquista la sua prima Stella Michelin

Michelin, quest’anno poche gioie

In provincia perse due “Stelle”

Perdono il riconoscimento L’Aria del Mandarin di Blevio e il Sereno di Torno

La Michelin, quest’anno, riserva un boccone amaro per la provincia di Como. Da 8 Stelle, l’ambito riconoscimento dell’eccellenza della Guida rossa, si è scesi a 6, con due ristoranti che non hanno confermato il premio. Si tratta di L˜Aria del Mandarin Hotel di Blevio, che aveva conquistato la stella nel 2019 grazie allo chef Vincenzo Guarino, che però da un anno aveva lasciato il ristorante in riva al lago. La scorsa primavera la guida del ristorante era stata presa da Massimiliano Blasone, ma evidentemente i commissari della Michelin non hanno ritenuto la cucina all’altezza del passato, declassando L˜Aria.

La seconda stella persa è quella di Berton al Lago, al Sereno di Torno, dove era stata avviata la collaborazione tra Andrea Berton che aveva firmato il menù e il bravo cuoco Raffaele Lenzi. La motivazione della Michelin è scritta nel comunicato: chiusura. Pare, infatti, che le strada tra Berton e il Sereno si siano separate, ma non ci sono conferme ufficiali.

Rimangono così sei le stelle comasche: il Kitchen dell’hotel Sheraton di Tavernola a Como, che l’aveva conquistata solo l’anno scorso, con lo chef Andrea Casali, lo “storico” Cantuccio di Albavilla di Mauro Elli, il Mistral di Bellagio con la cucina molecolare di Ettore Bocchia, Da Candida a Campione d’Italia di Bernard Fournier, Materia a Cernobbio dell’innovativo Davide Caranchini, e in centro città i Tigli in Theoria, con lo chef Franco Caffara che è ormai diventato un punto fermo della ristorazione comasca. I lecchesi, invece, possono sorridere con Bianca sul Lago by Emanuele Petrosino, a Oggiono, che conquista la Stella.

C’è però una novità che, indirettamente, riguarda Como: infatti Fabrizio Molteni, 44 anni, originario di Alzate Brianza e storico braccio destro di Gualtiero Marchesi a Erbusco, ha infatti ottenuto la sua prima Stella Michelin, non qui a Como, bensì a La Speranzina Restaurant & Relais di Sirmione in provincia di Brescia.

In totale, in Italia, ci sono 329 ristoranti con una stella, 28 con due stelle e 11 con tre stelle, per un totale di 378 locali premiati.


© RIPRODUZIONE RISERVATA