«Nessuno si ferma per l’incidente»  Sfogo di un soccorritore ad Inverigo
I soccorsi dopo l’incidente

«Nessuno si ferma per l’incidente»

Sfogo di un soccorritore ad Inverigo

Dopo lo scontro di venerdì sulla provinciale Valassina

Un negoziante è stato tra i primi a soccorrere le due persone rimaste coinvolte nel pauroso incidente che si è verificato venerdì attorno alle 13 in via don Gnocchi, sulla Valassina, al confine tra Inverigo ed Arosio, ad un centinaio di metri da dove è in costruzione il multisala Cinelandia.

Il fatto è avvenuto proprio davanti al suo negozio di arredamenti e lui non ci ha pensato un attimo a correre in aiuto e, assieme ad alcuni familiari, a rompere il lunotto di una delle auto, dalla quale usciva del fumo, per tirare fuori lo sfortunato automobilista.

«Vorrei sottolineare cosa mi ha disgustato – il pensiero dell’inverighese -. Nelle immagini riprese dalla telecamera nel mio negozio, si vedono i conducenti delle auto che precedevano quelle coinvolte nell’incidente, che subito dopo il botto, accostano un attimo, guardano cosa è successo e ripartono tranquillamente. Mentre quelle che sopraggiungono, fanno inversione in mezzo alla carreggiata, disinteressandosi dell’accaduto».


© RIPRODUZIONE RISERVATA