«No all’indifferenza sui migranti»  Nuovo scontro tra parroco e Lega
La chiesa parrocchiale di Santo Stefano, simbolo di Mariano

«No all’indifferenza sui migranti»

Nuovo scontro tra parroco e Lega

Mariano Don Luigi: «Chi viene alla messa non può esser sordo e muto verso questo dramma»

Sono ancora visioni inconciliabili quelle tra il campanile di Santo Stefano e la Lega sul tema dell’immigrazione.

Perché la comunità pastorale San Francesco sceglie di nuovo di prendere le distanze «dai facili slogan» con cui si affronta la questione del Mediterraneo e, rilanciando le parole della Chiesa ambrosiana su “La Voce” di domenica, il settimanale d’informazione della parrocchia, invita i fedeli a non rimanere indifferenti di fronte ai drammi umani.

Facile leggere tra le righe un riferimento alle politiche del Governo sul fenomeno dell’immigrazione con il ministro dell’Interno, Matteo Salvini, leader della Lega

«Possono coloro che partecipano alla Messa della domenica essere muti e sordi di fronte al dramma di tanti poveri, che sono, per i discepoli del Signore, fratelli e sorelle?».

Da parte sua la Lega replica: «Le chiavi del paradiso non le dà il parroco».

© RIPRODUZIONE RISERVATA