Palazzetto dello sport a Cantù  Il progetto definitivo in due mesi
L’area del palazzetto dello sport di corso Europa

Palazzetto dello sport a Cantù

Il progetto definitivo in due mesi

Il 27 luglio la prima conferenza dei servizi, che serve per autorizzare i lavori.

C’è la volontà di iniziare la demolizione dello scheletro del Palaturra già il 19 ottobre

Sarà un’estate di intenso lavoro, per arrivare dopo le vacanze a depositare il progetto definitivo del nuovo palazzetto dello sport.

E una tappa molto importante, in questa fase finale dell’iter, è fissata a breve, il 27 luglio, quando si terrà la prima conferenza di servizi decisoria ai fini dell’autorizzazione della proposta. Sulla base di quello che emergerà in quella sede dipenderà quante conferenze saranno necessarie, e quindi quando si potrà chiudere il progetto.

L’obiettivo è rispettare il programma predisposto, secondo il quale il cantiere dovrebbe aprirsi indicativamente il 19 ottobre con la demolizione dell’abbozzo del PalaTurra che resta come un fantasma in corso Europa. Ma in realtà, vista l’importanza della partita in questione, è fondamentale avere un progetto bello e sostenibile, e se anche questo richiedesse di prendersi un mese o due in più non se ne farebbe un dramma.

Dopo trent’anni d’attesa per dare alla città un palasport, fissare oggi la data della posa della prima pietra non pare essere il primo dei problemi. Quello del nuovo palazzetto è un progetto da 18 milioni e 417mila euro, proposta progettuale presentata da Cantù Next, in costituenda associazione temporanea di impresa con Bennet, Nessi & Majocchi e Consonni Strade.

(Silvia Cattaneo)


© RIPRODUZIONE RISERVATA