Passa con il rosso e sperona un’auto  Il “pirata” denunciato dopo la fuga
L’auto speronata dal pirata della strada a Cantù

Passa con il rosso e sperona un’auto

Il “pirata” denunciato dopo la fuga

Cantù, a tradirlo la targa persa Trovato in condizioni alterate da alcol e droga Ferita l’altra guidatrice

Dopo essere finito contro un’auto, lasciando una donna ferita al proprio destino, il pirata della situazione, che non si è accorto di aver perso la targa, è fuggito sulla sua Smart. Con il satellitare acceso. Non ha tenuto conto delle immediate indagini della Polizia Locale di Cantù: nemmeno mezz’ora dopo l’incidente, gli agenti sono così riusciti a rintracciarlo direttamente sul divano di casa. Sdraiato. Mentre era ancora in preda ai fumi di alcol e droga.

Un venerdì sera da dimenticare soprattutto per lui: il pirata. Verso le 20, al semaforo tra via Monte Baldo e via Lazzaretto, a Cascina Amata frazione, gli agenti sono intervenuti per l’incidente. Un ferito - una donna - e relativa omissione di soccorso.

Una Kia, uscita con il verde da via Lazzaretto, al centro dell’incrocio, è stata colpita con violenza da una Smart. La prima follia, per chi era alla guida della Smart: passare con il rosso dopo aver superato l’intera colonna di veicoli fermi. Per finire quindi addosso alla Kia. Ferita la 35enne al volante dell’auto speronata. Ma il pirata non si è chiesto in che condizioni fosse lei o l’auto. Non si è fermato per valutare i danni, dopo un incidente del genere. Quindi, retromarcia inserita. E fuga.

© RIPRODUZIONE RISERVATA