Positivi ospiti e dipendenti  Rsa di Arosio, 18 nuovi casi
Arosio - la Fondazione Borletti (Foto by Guido Anselli)

Positivi ospiti e dipendenti

Rsa di Arosio, 18 nuovi casi

Torna l’emergenza alla casa di riposo Borletti: 12 gli anziani contagiati. Sei gli ausiliari socio-assistenziali. Pozzi: «Rispettate con rigore le norme»

Il Covid è tornato alla Fondazione Borletti. Sui 133 ospiti attualmente presenti nella Rsa di Arosio, i primi 104 esiti dei tamponi hanno riscontrato 12 positività. Nei giorni scorsi erano stati trovati 6 positivi tra il personale. Nonostante le imponenti e rigide misure di sicurezza applicate nei mesi scorsi, a partire dalla nuova chiusura alle visite dei parenti, la pandemia è tornata a far paura. «Sono amareggiato -spiega il presidente Antonio Pozzi - Abbiamo applicato delle norme molto attente, eseguendo i tamponi sul personale, ogni dieci giorni e non pensavo proprio di dover tornare a lottare contro il Covid».

Durante uno dei controlli, è arrivata la cattiva notizia, delle sei positività nel personale. Sono stati immediatamente messi in quarantena e rientreranno al lavoro solo dopo l’esito negativo del prossimo tampone. Il primo sarà eseguito tra una decina di giorni.

Dopo il comprensibile choc, la direzione ha subito attivato lo screening su tutti i 133 ospiti presenti. Gli esiti hanno portato alle 12 positività. «Stanno tutti abbastanza bene e nessuno è in condizioni critiche -dice il presidente della Fondazione Borletti, Pozzi -. I parenti sono stati immediatamente avvisati, anzi, per una maggior tranquillità, abbiamo deciso di far effettuare le video chiamate con i parenti, il giorno stesso dell’esito. Poi verranno calendarizzate le video chiamate, il più possibile con scadenza ravvicinata».


© RIPRODUZIONE RISERVATA