Sarà l’anno della Canturina bis  E rispunta la tangenziale di Figino
La tangenzialina potrebbe partire da qui, nella zona di via Rossini a Figino (Foto by Archivio)

Sarà l’anno della Canturina bis

E rispunta la tangenziale di Figino

Nel 2020 dovrebbero iniziare i lavori per il collegamento tra Cucciago e corso Europa. Paolo Di Febo rilancia la strada da via Torino a via Rossini. Maurizio Cattaneo: «Parliamone»

Il 2020 appena iniziato sarà l’anno del primo lotto della Canturina Bis, atteso da decenni. Opera che di certo da sola non potrà risolvere i problemi legati al traffico d’attraversamento che ogni giorno intasa la città.

Il consigliere Paolo Di Febo di Lavori in Corso, ex assessore ai Lavori Pubblici, rispolvera allora un progetto rimasto solo sulla carta, la creazione di una tangenzialina tra via Torino e via Rossini, al confine con Figino Serenza, che potrebbe togliere molti veicoli da via Milano. Idea che verrà valutata, assicura l’assessore ai Lavori Pubblici Maurizio Cattaneo.

Nei prossimi mesi, nella prima metà dell’anno, verrà aperto il primo lotto della Canturina bis, opera da 2milioni e 600mila euro finanziata dalla Regione al 50%, una bretella lunga un chilometro dalla rotatoria al confine con Cucciago a corso Europa.

«Alcuni – commenta il leghista Cattaneo – dicono che questo lotto non serve a molto, ma da qualche parte bisogna cominciare. Si parla di Canturina Bis da decenni e non si è mai arrivati a nulla, quindi per noi è un passo importantissimo la prossima apertura di questo cantiere».


© RIPRODUZIONE RISERVATA