Segretarie, poche iscritte a Cantù   Eppure le ditte le vogliono assumere
Uno dei laboratori dell’Enaip di Cantù (Foto by Archivio)

Segretarie, poche iscritte a Cantù

Eppure le ditte le vogliono assumere

È il paradosso dei corsi disertati che ora l’Enaip vuole rilanciare. La direttrice: «Prima pensavamo di annullarli però ci sono veramente tante richieste»

Un corso che ai giovani deve essere apparso demodé, quello che mamme e fratelli maggiori chiamavano segretariato d’azienda, tanto da far calare a picco le iscrizioni. Ma la verità è che sono le aziende stesse a bussare alla porta dell’Enaip chiedendo di poter reperire personale con questa preparazione.

Tanto che la scuola di via XI Febbraio vuole rimettere il pista il corso che pareva destinato a scomparire, visto che può rivelarsi un’ottima occasione per trovare lavoro. Il corso in questione si chiama servizi all’impresa, e forma una figura che opera nei diversi settori economici-produttivi, gestendo le attività e i processi amministrativi aziendali, occupandosi di amministrazione contabile, amministrazione del personale e gestione dei sistemi informativi.

Cura i flussi amministrativi interni ed esterni, provvedendo alla registrazione della documentazione e dei relativi adempimenti, la corrispondenza. Figura, insomma, che si trova davvero in una miriade di uffici, dalle aziende agli studi professionali, che si tratti di commercialisti, assicurazioni o medici.

Potenzialmente, quindi, le occasioni per occuparsi non mancherebbero. Ma vuoi la crisi, vuoi le diverse aspirazioni dei ragazzi, le iscrizioni, un tempo molto numerose, hanno iniziato a diminuire fino a essere tanto poche che Enaip ha deciso di interrompere il corso.

Destino segnato, con l’ultimo anno che terminerà nel 2017. O forse no. «Avevamo deciso di togliere questa offerta due anni fa – dice la direttrice di Enaip Cantù Ilenia Brenna – perché gli iscritti erano molto diminuiti. Ma ora abbiamo ricevuto davvero numerose richieste, tanto che stiamo pensando di attivarci per inserirlo nuovamente tra i corsi disponibili».

Altri dettagli sul giornale in edicola sabato 4 giugno.


© RIPRODUZIONE RISERVATA