Semaforo al passaggio livello  Ma è breve, Carimate ancora in coda

Semaforo al passaggio livello

Ma è breve, Carimate ancora in coda

Attivato in via Roma. Traffico ko per il continuo transito di treni: 250 al giorno

Si continua a correre per riaprire la Novedratese al traffico per il 15 di aprile, a meno di un mese dall’incidente che ha danneggiato il cavalcavia di via Dei Giovi e messo in crisi la circolazione nel Canturino, e dopo l’abbattimento del ponte di via Dei Giovi anche la sua ricostruzione viene anticipata: le travi portanti prefabbricate verranno posate già questa mattina.

A non correre per nulla sono invece gli automobilisti incolonnati in via Roma. Ieri Rete Ferroviaria Italiana ha installato un semaforo sincronizzato con il passaggio a livello per regolare i flussi di traffico tra questa strada e via Per Lentate, il che ha portato più ordine e rende non più necessaria la presenza dal mattino alla sera dei volontari o della polizia locale.

Però, in questo modo, anche quando le barriere sono alzate le vetture restano ferme, in attesa del proprio turno. Questo, negli orari di punta, rende davvero difficile smaltire le lunghe file in attesa. Tanto che la polizia locale carimatese e il sindaco Roberto Allevi lanciano un appello: «Chi non abbia la necessità assoluta di passare da qui dovrebbe preferire percorsi alternativi, da Cantù Asnago o da Lentate, percorso oggi segnalato in maniera molto chiara. E’ più lungo, certamente, ma è anche molto più scorrevole».

I tre semafori attivati ieri regolano il passaggio dei veicoli dando 10 secondi al flusso di traffico in arrivo da Lentate e 25 a entrambi i sensi di marcia su via Roma.


© RIPRODUZIONE RISERVATA