Spogliatoi e docce, piscina al freddo  Protestano gli utenti a Cantù

Spogliatoi e docce, piscina al freddo

Protestano gli utenti a Cantù

Segnalate temperature basse da qualche settimana dalle mamme dei piccoli corsisti

L’acqua dalle docce che talvolta tende al freddo, come riferiscono i ragazzi. L’unità trattamento aria che, come ammette Sport Management, la società che ha in concessione la piscina comunale di via Giovanni XXIII, non riesce a scaldare, ad oggi - ma i lavori per le migliorie sono in corso - tutti gli ambienti. E qualche mamma che sottolinea come i bambini si mettano a battere i denti per il freddo, non appena escono dalla zona delle vasche. Problemi avvertiti come tali anche da alcuni atleti. Più in certi giorni che in altri. Ma che vanno avanti da quasi un mese.

Roberto Zanotti, responsabile di area per Sport Management, è trasparente. «Stiamo facendo da agosto dei lavori di efficientamento: un investimento da centinaia di migliaia di euro. Problemi grossi non ce ne sono, non abbiamo un problema di caldaia, qualche problemino può esserci rispetto ad esempio alle Uta - conferma - Stiamo terminando di sistemare questo impianto che permette di spingere l’aria calda nelle varie zone della struttura. Ci sono alcuni momenti della giornata in cui, in alcune zone, non in tutte, diminuisce questo flusso d’aria, pur sempre calda. Le mamme possono far presente qui in segreteria sempre: siamo pronti a verificare con loro nell’immediato».


© RIPRODUZIONE RISERVATA