Bruccoleri, nuova scommessa Como «Lavoro su una corposa banca dati»
Christian Bruccoleri

Bruccoleri, nuova scommessa Como
«Lavoro su una corposa banca dati»

Si presenta il nuovo responsabile dello scouting della squadra azzurra

Christian Bruccoleri ha 29 anni, è nativo di Genova, il nuovo responsabile scouting del Como, si occupa del settore da una decina d’anni ad alti livelli: ha lavorato in serie B con la Juve Stabia, poi per il Benevento seguendo tutto il percorso della squadra campana dalla serie C alla serie A.

La conoscenza con Ludi nacque proprio in quel periodo, e fu appunto lui a portare Bruccoleri due anni fa al Novara, dove la conoscenza professionale divenne decisamente più approfondita.

«Con l’inserimento di Christian a capo dell’area scouting - ha commentato il ds - andiamo a implementare e rafforzare un’area di centrale importanza per ogni società che pensa al futuro. Il suo compito non sarà solo quello di monitorare giocatori di interesse o segnalare giovani di prospettiva, ma lavoreremo a stretto contatto per far sì che, attraverso la sua passione e le sue conoscenze, possa essere un valore aggiunto anche nell’attività quotidiana».

Quindi anche un ulteriore completamento dello staff della prima squadra, a cui già nei giorni scorsi si è aggiunto Giacomo Gattuso come secondo di Banchini e referente del settore giovanile in seno appunto alla prima squadra.

«Sono molto felice di iniziare questa nuova esperienza a Como - così si è presentato Bruccoleri -, ho già lavorato con il direttore Ludi e ho conosciuto tutto lo staff tecnico con cui mi rapporterò. Faremo un lavoro capillare utilizzando tutte le tecnologie che oggi abbiamo a disposizione e lavorando sul maggior numero di campionati possibile».

Bruccoleri ha spiegato che «è importante tenere d’occhio tutte le categorie, anche la serie A, e i campionati esteri. I giocatori si possono studiare a video, un’osservazione più precisa rispetto a quella sul campo, troppo legata a una singola prestazione. Io lavoro prima individuando e studiando i giocatori e le loro caratteristiche con tutti i dati a disposizione, e solo successivamente valutandolo direttamente sul campo, per la scelta definitiva».

«Personalmente - ha aggiunto Bruccoleri - lavoro su una corposa banca dati costruita in questi anni, che rende possibile attuare una serie di filtri a seconda del tipo di giocatore a cui si è interessati».


© RIPRODUZIONE RISERVATA