Martedì 19 Agosto 2014

Como avanti tutta

aspettando la Samp

L’esultanza dei giocatori del Como a fine partita a Frosinone
(Foto by FOTO CUSA)

E un dente è tolto. Quello dei calci di rigore. Non che fosse un pensiero così difficile da superare - «anche perchè in campionato le partite non vanno ai rigori», dice giustamente Colella - però era rimasto un po’ sullo stomaco. E ora

c’è una tappa che sta già facendo sognare i tifosi. E dà una bella carica a tutta la squadra.

«Sarà una bella settimana, certo. Siamo tutti molto contenti, io per primo», commenta mister Colella. «Da quanti anni il Como non gioca contro una squadra di serie A? È una bella soddisfazione per tutti...».

Ma oltre a questa stimolante soddisfazione, ci sono tante buone cose che danno giorno dopo giorno più sicurezza al tecnico con l’avvicinarsi del campionato. Indicazioni che arrivano anche da questa partita. «E tra l’altro il Frosinone è una squadra davvero forte, oltre a essere di una categoria in più. Se penso alle loro sostituzioni, per esempio, hanno tolto tre forti per metterne tre ancora più forti...». Dunque, questa è una vittoria che vale parecchio. «Non c’è dubbio. Ottimo il nostro atteggiamento sul campo. Cosa che avevo già notato contro il Matelica, quando non ci siamo accontentati ma abbiamo cercato con grande determinazione di dare sempre il massimo. Questo è stato un altro tipo di test, ovvio, ma la determinazione è stata fondamentale. L’atteggiamento è stato ancora migliore».

© riproduzione riservata