Como e il ripescaggio in C Qualche segnale confortante
Como-Bassano solo tre anni fa valeva la serie B: ora i veneti sono spariti e gli azzurri aspettano il ripescaggio in C (Foto by Cusa)

Como e il ripescaggio in C
Qualche segnale confortante

La Covisoc sta esaminando caso per caso tutte le società: Monza bloccato, ma non rischia, salta invece il Mestre

Ancora tutto da scrivere il capitolo, anche in chiave Como (quinto nella speciale graduatoria dei ripescaggi), della serie C: la situazione è più che mai fluida e in movimento. Sbilanciarsi non conviene, anche se un po’ di ottimismo, dopo questa prima ondata, non si può nascondere.

C’è anche il Monza tra le squadre momentaneamente bocciate in serie C, ma è una questione di stadio, i biancorossi dovranno cercare in fretta un altro impianto. ma non sembrano correre rischi reali.

E c’è invece il Mestre che ha definitivamente rinunciato al professionismo, annunciando che ripartirà dall’Eccellenza. Segnali di ripresa per la Reggiana, esclusa per ora ma in procinto di presentare ricorso visto che Piazza sembra aver trovato un partner con cui continuare.

E anche a Lucca si parla di possibilità di nuovi acquirenti, così come per la Juve Stabia. Silenzio totale da Cuneo, dove il futuro è un’incognita, mentre ad Andria si sta valutando di ricominciare dalla serie D. E in serie B ancora non si capisce come Bari e Cesena possano farcela, nonostante continuino i loro tentativi di salvarsi, con qualche speranza in più forse per i pugliesi.

Soltanto domani si riuscirà a fare un primo parziale punto della situazione, visto che sino ad adesso non era stato divulgato l’elenco completo dei pareri emessi dalla Covisoc, che ha esaminato tutta la documentazione, squadra per squadra.

© RIPRODUZIONE RISERVATA