Como, tre giornate a Barella  per la rissa di Pescara
Il momento in cui scoppia la rissa nel finale di Pescara-Como (Foto by Creazioni Editoriali)

Como, tre giornate a Barella

per la rissa di Pescara

Quattro turni al pescarese Benali , un turno a Basha e stop anche per Madonna

Tre giornate di squalifica a Nicolò Barella per la rissa nel finale della partita di Pescara. E quattro al giocatore pescarese Benali, con cui Barella ha avuto uno scontro subito dopo la fine della partita. Barella si è alzato dalla panchina, dove si trovava poichè era stato sostituito, e ha affrontato Benali: il comasco, secondo l’arbitro, ha spinto “con vigoria” l’avversario, mentre Benali è accusato di averlo preso per il collo, e di aver poi tenuto un atteggiamento intimidatorio, nel momento in cui è stato allontanato con forza dai compagni. A Barella, inoltre, viene contestato il fatto di aver proferito un’ingiuria nei confronti dell’arbitro quando gli ha comunicato l’espulsione.

Squalifica di un turno per Migjen Basha, espulso dopo aver commesso un fallo su Memushaj, la prima scintilla che ha scatenato tutta la bagarre. Fermato dal giudice sportivo per un turno anche Madonna, ma per tutt’altre ragioni. Era stato ammonito durante la partita, ed era in diffida.


© RIPRODUZIONE RISERVATA