Giovedì 10 Aprile 2014

Como, tre partite per il verdetto

Giochi aperti ancora per tutti

Mister Giovanni Colella FOTO CUSA

Mancano tre partite alla fine della stagione, e sulla carta c’è ancora molto da decidere per tutti. Anche il primo posto potrebbe essere ancora rimesso in gioco. Perchè tra Entella e Pro Vercelli ci sono sei punti di distacco ma c’è anche lo scontro diretto, sia pure in casa della attuale capolista. Il Como è

atteso da tre impegni difficili da valutare. Difficili perchè, il campo lo ha dimostrato nel corso di tutta la stagione, sono state proprio le squadre apparentemente senza stimoli o obiettivi a dare più guai agli azzurri. L’esatto identikit di Lumezzane, Carrarese e Pavia, le ultime tre avversarie che separano la squadra di Colella dai play off.

«I giochi non sono ancora fatti e potrebbero non esserlo fino all’ultima giornata», commenta il ds del Como Giovanni Dolci. «Non sentiamoci nei play off finchè non lo siamo. Per quanto ci riguarda dobbiamo pensare a vincere queste ultime tre partite e non curarci di altro».

In ogni caso, secondo Dolci, meglio essere fuori da qualsiasi scontro diretto. «A questo punto sì, assolutamente sì. Perchè se è vero che contro le avversarie per i play off noi rendiamo meglio - e Venezia ne è stata un’altra dimostrazione, la vittoria l’avremmo meritata noi... -, è anche vero che comunque ci sono rischi che ora diventano alti in partite di quel tipo. Sono certo che sia meglio restarne fuori e fare di tutto per fruire dei vantaggi che inevitabilmente gli scontri tra le altre possono portare a noi. C’è ancora molto in gioco per tutti, questo è un bene».

© riproduzione riservata