Como, tris di prime  Tocca al Crotone
L’esultanza di Ganz: con i suoi gol sta firmando la possibile rinascita del Como (Foto by Foto Cusa)

Como, tris di prime

Tocca al Crotone

Le belle prove contro Bari e Cagliari consentono di pensare positivo anche per la gara contro la capolista

Altra grande, altra sfida ai pronostici. E speriamo che il gusto che si è preso il Como per questo tipo di situazioni all’apparenza impossibili, contro Bari e Cagliari, sia rimasto in bocca, con ancora più voglia, alla squadra che andrà in campo contro il Crotone.Che tra l’altro. in questa fase, è la squadra più forte e più in forma di tutte.

I risultati delle prime partite giocate in questo turno hanno innalzato la quota della zona salvezza, da +6 a +8 rispetto al Como. E fermarsi proprio adesso sarebbe pericoloso.

Non va dimenticato, però, che si gioca tre giorni dopo una gara molto impegnativa, quella di Cagliari, e tre giorni prima di un’altra partita non semplice, quella di Terni contro la Ternana.

Per questo motivo il dosaggio delle forze è un elemento che un po’ potrebbe pesare nelle scelte di Festa. Il mister ha aspettato l’ultimo allenamento per valutare la condizione generale e di alcuni singoli in particolare, e non è escluso che alcune decisioni vengano prese soltanto poco prima della partita. Qualcuno è uscito stanco e con qualche problema dalla partita di Cagliari, per esempio Giosa che non sta benissimo. Un po’ stanchi anche Benedicic e Jakimovski. Insomma, qualche dubbio c’è. Intanto nell’elenco dei convocati torna a comparire anche il nome di Fietta. Anche se vederlo in campo in questa partita è improbabile.

Quello che si sa di certo è che non ci sarà Ebagua, squalificato. La scelta di Festa potrebbe quindi essere o quella di schierare una coppia più piccola e veloce, ovvero Ganz e Bentivegna, oppure un tandem offensivo fisicamente più piazzato, quindi mettendo in campo Gerardi, e lasciando Bentivegna sulla destra.


© RIPRODUZIONE RISERVATA