Como, una Coppa   che porta novità
Mister Sabatini in panchina a Vicenza, sua prima vittoria alla guida del Como

Como, una Coppa

che porta novità

Probabile esordio del nuovo difensore Marconi e del modulo difensivo targato Sabatini

È una partita in cuisi fa sul serio. Questo almeno vorrebbe essere nelle intenzioni, perchè il Como può arrivare alle semifinali in questa Coppa Italia di Lega Pro. Un traguardo mai raggiunto in questa competizione, che a questo punto giustamente a nessuno va di sottovalutare.

Come è giusto che sia, e soprattutto per un allenatore che è alla guida del Como soltanto da due settimane, quella di oggi può essere però anche un’occasione per mettere a punto sistemi e uomini in chiave campionato. E così probabilmente sarà anche oggi. Molto dipende dalla scelta di provare o meno la difesa a quattro, idea che frulla nella testa di mister Sabatini da un po’. Scelta che a sua volta è condizionata dalla possibilità o meno di impiegare Marconi. Più sì che no, comunque. Perchè l’ok al tesseramento del giocatore dovrebbe arrivare prima di oggi pomeriggio. Il che consentirà al tecnico quasi certamente di provare ad attuare almeno oggi il suo progetto.

Si va in campo al Sinigaglia alle 14.30, i biglietti di tribuna costano 1 euro per tutti e sono acquistabili fino alle 12.30 in sede allo stadio, dalle 13 ai botteghini.

Chi passa il turno - è una gara secca - affronta poi in semifinale la vincente tra Spal e Bassano, che si affrontano a Ferrara oggi alle 15. Alla stessa ora si gioca anche Juve Stabia-Cosenza, e alle 18 Pontedera-Casertana. Le vincenti di questi due scontri si sfideranno a loro volta nel doppio sconfro di semifinale. Perchè, appunto, la semifinale così come la finale si gioca con partite di andata e ritorno. E si giocherà già in febbraio: mercoledì 11 e mercoledì 25. In aprile invece le finali: l’8 l’andata e il 22 il ritorno.


© RIPRODUZIONE RISERVATA