Ganz vs Ganz  «Ma io tifo per lui...»
Maurizio e Simoneandrea Ganz: il gol è un dono di famiglia (Foto by Carlo Pozzoni)

Ganz vs Ganz

«Ma io tifo per lui...»

Papà Maurizio si augura di essere superato da Simoneandrea: «Ce la può fare»

Tredici gol, e una sfida aperta. Simoneandrea sfida papà, e i suoi 19 gol. Record personale di Maurizio Ganz in campionato, segnati con il Brescia in serie B. «Me l’ha detto, me l’ha già detto diverse volte. Vuole superarmi. E io, ovviamente, faccio il tifo per lui. Ce la può fare, certo che ce la può fare. Il tempo c’è, le possibilità ci sono tutte. È una sfida che perderei molto volentieri». Maurizio segnando 19 gol però vinse il campionato, non solo la classifica cannonieri. «E lui sta lì in testa ai marcatori insieme a Lapadula, che gioca nella squadra terza in classifica, e a Budimir che è primo con il Crotone. Pur giocando da ultimo in classifica Più difficile? Certo che lo è».

Ma papà, si aspettava una grande conferma di Simoneandrea anche in B? «Io so che è forte. Ragiono da padre e non lo nascondo. Però qualcosa di gol ne capisco... Ciò che mi sorprende è la sua voglia di migliorarsi sempre e la tranquillità con cui gioca, la sicurezza delle sue giocate, come stesse ancora in Primavera. È migliorato nella velocità, nella tecnica e nella personalità con cui prova senza paura cose difficili. Sta facendo gol belli, quello di Latina ad esempio sembrava semplice, ma non lo era».

È già il momento giusto per la serie A? «Se un attaccante è bravo, sa farsi valere dappertutto, segna dappertutto. Lui ha dimostrato di saper crescere e di sapersi migliorare. Non ha paura. In C ha dimostrato di essere un bravo giocatore da C, in B di essere pronto per questa categoria. E sono certo che in A saprà fare altrettanto. Dove può arrivare non lo so, spero mi superi in tutto. La serie A è un’opportunità che si merita, se hai qualità il momento è sempre giusto». Intanto però, giura Maurizio, ora nella testa c’è solo il Como. «Credetemi, se lui dovesse scegliere, resterebbe anche fermo a 13 gol purchè il Como si salvasse. Lui ci tiene tantissimo. E anche io credo davvero che il Como non si meriti questa posizione».

L’intervista completa a Maurizio Ganz su La provincia di martedì 8 marzo


© RIPRODUZIONE RISERVATA