Gentile: «Questo Como ha fame Caratese? Avremmo vinto anche in 9»
Federico Gentile, capitano e leader del Como (Foto by Cusa)

Gentile: «Questo Como ha fame
Caratese? Avremmo vinto anche in 9»

L’intervista a uno dei leader della squadra azzurra, reduce da cinque successi di fila

Un mese d’oro per il Como, con cinque vittorie consecutive, una scalata al primo posto che continua e la concorrenza lasciata a -6 punti. Davanti, ci sono sempre loro, la coppia d’oro del girone A, Gozzano e Caronnese a +5.

Un mese di soddisfazioni per il Como, ma anche per Federico Gentile, capitano in quattro occasioni per via della squalifica e dell’infortunio di Sentinelli e diventato papà per la seconda volta la scorsa settimana.

Il centrocampista “vola” come il resto della squadra, ma è il primo a cercare di riportare tutti sulla terra. E analizza così questo ciclo vincente: «La vittoria con la Caratese è la perfetta chiusura di un cerchio, e dico chiusura solo perché è finita l’andata. Ovvio che l’obiettivo sia allungare la serie nel 2018. Però questa era una svolta necessaria, sapevamo che l’unico modo per riportare entusiasmo e avvicinare le prime era infilare una serie utile».

E l’esempio lampante di come il vento sia cambiato al Como, dopo una prima parte di stagione di alti e bassi, è la vittoria contro la Caratese, ottenuta giocando più di un tempo con un uomo in meno: «L’avremmo vinta anche in nove, perché stiamo acquisendo una determinazione che forse prima non c’era, o che non era accompagnata dai risultati: insisto sull’importanza degli allenamenti, l’intensità è diventata notevole e questi sono i risultati. La Caratese domenica credo si sia resa conto di avere di fronte una squadra con tanta “fame”: non dobbiamo perdere mai questa caratteristica».

© RIPRODUZIONE RISERVATA