Il Como piange Ghelfi Bandiera Anni 60 e 70
Antonio Ghelfi (a sinistra) ai tempi in cui giocava con Gigi Meroni (a destra) nel Como

Il Como piange Ghelfi
Bandiera Anni 60 e 70

Conosciutissimo anche come commerciante, si è spento a 75 anni

Il Calcio Como è in lutto: si è spento una delle sue bandiere degli Anni Sessanta e Settanta, Antonio Ghelfi.

Nato a Pontremoli (Massa Carrara) il 16 luglio del 1940, ha vestito la maglia azzurra in due fasi della carriera, e sempre in serie B: dal 1959 al 1962 e da 1969 al 1972, giocando anche nella squadra di Gigi Meroni.

Partito come centravanti, dopo un’intuizione dell’allenatore Lamanna, fu spostato nel ruolo di libero vecchia maniera. È presto diventato un giocatore simbolo di quegli anni.

Conosciutissimo in città anche per la sua attività dopo carriera: gestiva, infatti, in via Milano bassa un avviatissimo, e omonimo, negozio di filati.

Ebbe la sfortuna di perdere un figlio (Stefano) giovanissimo, stroncato da un male incurabile, che con la famiglia e l’Alebbio, la sua società di provenienza, ricordò per anni con un torneo giovanile.

I funerali si svolgeranno domani, giovedì 11 febbraio, alle 14.30 nella chiesa parrocchiale di San Bartolomeo a Como.


© RIPRODUZIONE RISERVATA