Jack e il calendario del Como «Solo a vederlo è stimolante»
Giacomo Gattuso (Foto by Cusa)

Jack e il calendario del Como
«Solo a vederlo è stimolante»

Il commento del tecnico azzurro Gattuso dopo l’ufficializzazione del cammino in B

Un avvio in trasferta, prima a Crotone e poi a Lecce. Così il Como inaugurerà il ritorno in serie B, dopo sei anni d’assenza, con la speranza di poter disputare la terza di campionato al Sinigaglia, contro l’Ascoli, dopo la sosta. Il tempo per ultimare i lavori allo stadio, del resto, c’è.

È stato presentato ieri pomeriggio, a Ferrara, il campionato di Serie B giunto alla novantesima stagione, con l’illustrazione di sfide clou, pause e infrasettimanali. Il calcio d’inizio sarà dato sabato 21 agosto; si giocherà anche a Pasquetta - lunedì 18 aprile - così come il 25 aprile. Confermato il format natalizio: si scenderà in campo il 26 dicembre, poi ancora il 29 dello stesso mese.

La sosta invernale è prevista dal 30 dicembre al 14 gennaio. Gli infrasettimanali sono in programma martedì 21 settembre, giovedì 28 ottobre, martedì 30 novembre, 1 marzo, 15 marzo e 5 aprile.

Il torneo della ripartenza, così è stato definito, che garantirà sicuramente spettacolo, anche in casa Como. Il mese più “caldo” del girone d’andata per i lariani, probabilmente, sarà quello di novembre, con il big match in trasferta contro il Monza il 20 e, nella giornata successiva, l’arrivo del Parma di Gigi Buffon.

Toccherà a Gabrielloni e Gatto testare i riflessi del portiere quarantatreenne che, in barba alla carta d’identità, sente di avere ancora moltissimo da dare.

Ultima di andata in trasferta a Cremona ikl 26 dicembre, boxing day del campionato.

Mister Giacomo Gattuso è pronto a trasmettere ai ragazzi cuore, grinta e voglia di vincere, gli stessi che hanno permesso di portare il Como in B.

«Abbiamo lottato, faticato e sudato tanto la scorsa stagione per conquistarci questa serie B e già solo vedere la formazione dei calendari è sicuramente stimolante - ha commentato Gattuso - partendo dal presupposto che in un campionato le squadre prima o poi devi affrontarle tutte, diciamo che la partenza è sicuramente contro due formazioni forti, attrezzate e potenzialmente favorite per la vittoria finale. Di sicuro non saranno partite semplici, ma dall’altra parte possiamo giocarci la carta di affrontarle “a freddo”. Per quanto riguarda le gare successive sarà veramente bello poter tornare nel nostro stadio, dopo una stagione praticamente sempre a porte chiuse non vediamo l’ora e sono sicuro che i tifosi potranno darci la giusta carica. Sappiamo che il campionato non sarà semplice, ma c’è tanta voglia di iniziare».

Si attende di avere qualche certezza in più riguardo le regole di afflusso negli stadi: al momento ci si orienta su un 50% della capienza che, per Como, significherebbe far entrare circa 2500 spettatori. L’adrenalina, comunque, inizia a farsi sentire.


© RIPRODUZIONE RISERVATA