Giovedì 22 Agosto 2013

Lega Pro, sciopero in vista

Primo turno a rischio

I giocatori del Como aderiranno allo sciopero se la situazione non cambierà

Sciopero in vista. La situazione per ora non lascia prevedere molte schiarite: e i calciatori sono tutti d’accordo. Quelli del Como come quelli delle altre squadre.

Al centro del contendere l’ipotesi della norma che prevede, per la distribuzione della parte dei contributi federali - cifra peraltro variabile di stagione in stagione e al momento ancora non quantificabile - il vincolo dell’età media. Vale a dire, l’impiego in campo di undici giocatori la cui età non sia superiore ai 25 anni nè inferiore ai 21 anni.

Salvo colpi di scena, domani è in programma un incontro tra il sindacato calciatori, la Lega e Abete, Un ulteriore tentativo di porre all’attenzione del governo del calcio una questione che la categoria sta prendendo molto a cuore. Quindi qualcosa potrebbe muoversi, ma la data importante è quella del 29 agosto, un’assemblea di Lega non a caso collocata così vicino all’inizio del campionato - chi gioca l’anticipo dovrebbe andare in campo addirittura la sera dopo -, in cui la Lega e le società sono chiamate a decidere anche su questo tema. Il rischio che nessuno receda dalle sue posizioni al momento appare probabilissimo, la prima giornata - che per il Como coinciderebbe con la trasferta di Chiavari - è a rischio.

© riproduzione riservata