Prossimo campionato di serie C Ancora niente date per il Como
Marco Banchini, allenatore del Como (Foto by Cusa)

Prossimo campionato di serie C
Ancora niente date per il Como

Nulla di fatto dal Consiglio federale della Figc per quanto riguarda le date di partenza dei campionati professionistici

Nulla di fatto dal Consiglio federale della Figc per quanto riguarda le date di partenza dei campionati professionistici. Il tema era all’ordine del giorno, ma l’assemblea ha preferito rinviare ogni decisione, in attesa della conclusione dei campionati.

La conferma, con una ipotesi, è arrivata al termine del Consiglio dal presidente di Lega Pro, Francesco Ghirelli: «Quando partirà la nuova serie C? Dobbiamo aspettare il termine della serie B. Credo a metà settembre».

Il numero uno della Lega ha anche espresso soddisfazione per la conferma delle riammissioni in caso di buchi nell’organico al momento delle iscrizioni: «Sono state riconfermate le riammissioni che, per la prima volta nel calcio italiano, valorizzano quei club che hanno lavorato bene, che hanno rispettato le regole a fronte di quelli che non lo hanno fatto. È un fatto dunque molto positivo: ci saranno riammissioni e poi ripescaggi. I criteri dovrebbero essere quelli dello scorso anno».

È stato un Consiglio federale quasi del tutto dedicato al calcio femminile: assegnato il titolo di campione d’Italia alla Juventus, inoltre è stato deciso l’allargamento a 14 squadre della serie B – a cui parteciperà l’Acf Como -, indicando inoltre il via al professionismo per la serie A dal 2022. La serie B femminile inizierà il 13 settembre con due promozioni in A e quattro retrocessioni in C. Si allarga anche la formula della Coppa Italia con 26 partecipanti totali.

Il lavori dell’assembla si sono aperti con il ricordo e il minuto di raccoglimento in memoria dei due campioni del calcio italiano, Mario Corso e Pierino Prati, scomparsi nei giorni scorsi, e di Arianna Varone, giocatrice della Riozzese (B femminile) morta in un incidente stradale.


© RIPRODUZIONE RISERVATA