A scuola a piedi, l’esempio di Lipomo
Cento bambini evitano 132 kg di smog

Successo del progetto Pedibus inaugurato nel 2012 e ora attivo su tre percorsi. L’assessore: «Non soltanto c’è meno traffico in centro, ma si offre anche un aiuto ai genitori»

A scuola a piedi, l’esempio di Lipomo Cento bambini evitano 132 kg di smog
Il Pedibus diretto a scuola transita in via Cantaluppi
(Foto di Pasquale Sarracco)

Da diversi anni il Comune di Lipomo promuove iniziative volte a ridurre l’inquinamento atmosferico dovuto al traffico veicolare e ad educare le nuove generazioni a pratiche di sviluppo sostenibile.

In particolare, nell’ambito delle attività per una mobilità sostenibile nel Comune a ridosso di Como si inserisce l’esperienza dei percorsi sicuri casa-scuola che l’amministrazione comunale sostiene, promuovendo nelle scuole primarie di via Cadorna il progetto “Pedibus”.

A Lipomo questa esperienza era iniziata in via sperimentale durante l’ultima settimana dell’anno scolastico 2012/2013 su impulso dell’ex assessore Adolfo Izzo con sindaco l’allora Giordano Molteni. Da allora il pedibus non si è più fermato, anzi anno dopo anno si è sempre più sviluppato.

«È un esempio positivo di un’iniziativa partita con una amministrazione e continuata con un’altra, all’insegna della collaborazione – ha commentato l’assessore all’istruzione e cultura Cristina Comotti -. All’inizio del mio assessorato nel 2015, con sindaco Alessio Cantaluppi, ho sostenuto, incrementato e sviluppato questo servizio che è andato via via aumentando sia come volontari che come bambini». Attualmente i bambini iscritti sono 100 (erano 101 ma uno si è ritirato) raggruppati in tre “linee”: via Cantaluppi, via Canzighina, via Caio Plinio.

Per le famiglie è un servizio molto utile perché permette loro di lasciare i bambini in zone periferiche, senza congestionare di traffico la zona centrale della scuola. Un genitore ha elaborato una tabella con i chilometri percorsi da ogni componente del Pedibus e il risparmio di emissione di anidride carbonica (CO2) ottenuta dal mancato uso dell’auto per accompagnare i bambini a scuola.

Nel mese di settembre sulle quattro linee del pedibus ci sono state 1.126 presenze (279 per la linea rossa, 641 per la linea gialla, 206 per la linea blu).

I km percorsi in totale dai bambini sono stati 680,15, con un risparmio di emissioni di CO2 di 88.971 kg.

È andata molto meglio nel mese di ottobre perché le presenze sono salite a 1.689 (436 per la linea rossa, 950 per la gialla, 303 per la blu). I chilometri percorsi sono saliti a 1.014,5 e così il risparmio di CO2 è stato di 132 kg.

«Pioggia, neve, gelo… non fermeranno il “Pedibus Lipomo” che invita tutte e tutti ad andare a piedi a scuola»è l’auspicio dell’assessore Comotti - Si tratta di iniziative che modificando le quotidiane abitudini di trasporto verso le scuole e riducono non solamente il traffico e l’inquinamento, ma allo stress di mamme e papà e allo stesso tempo aumentano il benessere e mantengono in forma i loro figli».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

{# #}