Basta cantieri in contemporanea
Aci, una piattaforma anti caos

Accordo tra 14 Comuni, Aci, prefettura, Provincia, Anas e autostrade - Ciascun Ente pianificherà i lavori conoscendo gli altri per non sovrapporli

Basta cantieri in contemporanea Aci, una piattaforma anti caos
Lo scopo è quello di programmare ad ampio raggio per ridurre i disagi

Como

L’obiettivo è quello di evitare di sovrapporre cantieri in Comuni confinanti o tali da creare code interminabili. E questo si farà attraverso una piattaforma messa a disposizione dall’Aci. Una sorta di programmazione multimediale che vede coinvolti - come si legge anche nella delibera pubblicata all’Albo pretorio di Palazzo Cernezzi - l’amministrazione provinciale, la città di Como e 13 Comuni di cintura (Blevio, Brunate, Capiago Intimiano, Casnate con Bernate, Cernobbio, Grandate, Lipomo, Maslianico, Montano Lucino, San Fermo della Battaglia, Senna Comasco, Tavernerio, Torno), Anas, Autostrade per l’Italia, Autostrada Pedemontana oltre a Prefettura e Aci, che è capofila dell’iniziativa.

E l’accordo potrà vedere anche l’adesione successiva di altre amministrazioni che potranno via via sottoscrivere il protocollo d’intesa che sarà firmato ufficialmente mercoledì mattina alle 10.30.

Nel servizio già operativo “Luceverde” per quanto riguarda gli automobilisti, viene infatti inserita una nuova funzionalità che, come chiariscono da Aci, «mira a prevenire e gestire le problematiche viabilistiche connesse alla programmazione di lavori di manutenzione stradale. La viabilità urbana ed extraurbana è infatti influenzata da lavori e cantieri che spesso richiedono restrizioni alla circolazione, come chiusure, scambi di carreggiata o divieti di transito per determinate categorie di veicoli. Queste attività hanno spesso ripercussioni negative sulla mobilità tra Comuni confinanti e all’interno dei Comuni in cui i cantieri vengono realizzati». Una sorta di completamento “a monte” per evitare la paralisi del traffico a causa dei lavori in corso.

Da questi presupposti e dalla situazione caotica che si è verificata in passato con cantieri in contemporanea, magari su grosse arterie viabilistiche, che nasce il nuovo servizio che consentirà di mettere in atto un raccolto tra i vari Enti per cercare di avere un impatto minore possibile sul cittadino.

L’accordo all’articolo 3 recita testualmente: «Aci Infomobility, svilupperà la nuova funzionalità del servizio Luceverde Infocantieristrade Como, consentendo agli Enti gestori di strade ed autostrade di inserire autonomamente – secondo l’apposita scheda tecnica i dati relativi ai contratti definiti per la realizzazione di lavori sulla rete stradale. Pertanto, gli Enti sottoscrittori e, in consultazione, l’utenza stradale - tramite collegamento Internet - potranno conoscere i lavori programmati dagli altri Enti e pianificare i propri interventi manutentivi secondo una logica coordinata che agevolerà la fluidità della circolazione stradale e l’impatto sull’ambiente. Per l’utenza stradale saranno inoltre indicati gli eventuali percorsi alternativi alla tratta interessata dal cantiere stradale».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

{# #}