Coronavirus, Alpe Vicerè apre ai residenti  Lago del Segrino chiuso per tutti
Nel luglio 2019 la festa per i 50 anni del campeggio estivo all’Alpe del Vicerè (Foto by Stefano Bartesaghi)

Coronavirus, Alpe Vicerè apre ai residenti

Lago del Segrino chiuso per tutti

La “fase 2” dal 4 maggio in ordine sparso ad Albavilla e Eupilio, Longone e Canzo. E a Villa Guardia cimiteri e parchi chiusi fino al 17 maggio. Il sindaco di Casnate contro Conte

Ad Albavilla l’hanno presa larga chiudendo la strada per l’Alpe del Vicerè alle auto dei non residenti, ad Eupilio, Longone al Segrino e Canzo non hanno avuto dubbi nel vietare a tutti - residenti e non - l’accesso al camminamento attorno al lago del Segrino. E sul Cornizzolo? Via libera alle escursioni e alle biciclette. A Villa Guardia, invece, la “fase 2” che dovrebbe riportare alla normalità slitta al 17 maggio perché fino a quella data il sindaco non ha alcuna intenzione di aprire cimiteri e parchi. I Comuni procedono in ordine sparso e per il sindaco di Casnate con Bernate, Fabio Bulgheroni, il responsabile è nientemeno che il presidente del Consiglio. Il motivo scatenante è la “faq” del governo che precisa che «al fine din svolgere l’attività motoria o sportiva è consensito anche spostarsi con mezzi pubblici o privati per raggiungere il luogo individuato per svolgere tali attività all’interno della propria Regione». Per Bulgheroni un “liberi tutti” dopo che per settimane i sindaci hanno chiesto a tutti di stare in casa: «Da oggi non mi farò più prendere in giro, e a chi mi chiede delucidazioni gli dirò di chiederle direttamente al presidente Conte o al prefetto»

Servizi su La Provincia in edicola lunedì 4 maggio 2020


© RIPRODUZIONE RISERVATA