Acqua che sa di cloro. La protesta si allarga a Luisago e Cassina Rizzardi
Tra cloro e calcare l’acqua ha un cattivo odore

Acqua che sa di cloro. La protesta si allarga a Luisago e Cassina Rizzardi

Cittadini sempre più allarmati dal fenomeno

Da Fino a Cassina sono in aumento le segnalazioni

Qualità dell’acqua, dopo le segnalazioni dei cittadini di Fino Mornasco si lamentano anche i residenti di Luisago e di Cassina Rizzardi. Aperti i rubinetti gli abitanti sentono cattivo odore, c’è troppo cloro e troppo calcare. Colline Comasche rassicura: tutti i valori sono rispettati.

Sui social network gli abitanti della cintura di Como continuano a postare commenti del genere: «Che puzza di cloro, a volte ho paura di avvelenare anche i miei pesci rossi».

A Fino Mornasco meno di dieci giorni fa avevamo chiesto controlli all’impianto di depurazione sovracomunale di Villa Guardia che serve al 90% il territorio finese, ma simili lagnanze sono arrivate anche dalla zona di Portichetto, piuttosto che da Cassina Rizzardi, oltre il casello autostradale, abitati dove l’acqua arriva anche da altre fonti, acquedotti e falde.

Tutti i dettagli su La Provincia in edicola martedì 24 novembre


© RIPRODUZIONE RISERVATA