Fino Mornasco, rabbia  per l’acqua marrone
L’acqua piena di terra dai rubinetti di Fino Mornasco

Fino Mornasco, rabbia

per l’acqua marrone

Ennesimo problema con le tubature comunali. Ma il sindaco si difende: «C’era una perdita in via Dante. Anche lunedì ci potranno essere disagi»

Acqua marrone dai rubinetti di casa in alcune vie di Fino Mornasco e granelli di calcare nei tappi del lavello, ma si è trattato di un guasto e successivo spurgo ad un idrante.

È stato segnalato da molti, lo scorso martedì, l’anomalo colore dell’acqua che usciva dai rubinetti di alcune abitazioni di Fino Mornasco: l’allarme è arrivato dai residenti di via 1° maggio, via Colombo, zona Monti, via Donizetti, via Ferrari, via Rossini, ma è probabile che il problema si fosse esteso anche ad altre zone. Non tutto il paese, in ogni caso, considerato che per alcuni l’acqua era cristallina. È stato il sindaco di Fino Mornasco Roberto Fornasiero a spiegare cosa è successo.

«Dalle verifiche che ho fatto con Como Acqua, è emerso che è stato svolto nella giornata di martedì un intervento straordinario importante per una perdita in via Dante che è stata subito riparata – evidenzia il primo cittadino – non si sono verificati disagi alla viabilità perché la strada era già chiusa per via dei lavori al vano dell’ascensore (intervento collegato alla nuova viabilità finese in corso di realizzazione). A seguito dei lavori per il ripristino delle tubazioni, è stato necessario fare degli spurghi alla rete e questo ha probabilmente mosso dei residui che si trovavano nei tubi. Si è trattato di una manutenzione ordinaria a seguito di quella straordinaria». Attenzione, però, perché lo stesso problema si potrebbe verificare anche lunedì 10 febbraio, quando verrà effettuato un altro spurgo.


© RIPRODUZIONE RISERVATA