Fino punta sui baby ingegneri  A lezione di robot già alle medie

Fino punta sui baby ingegneri

A lezione di robot già alle medie

Alla scuola “Scalabrini” si creeranno macchine ecologiche

I progetti verranno poi realizzati con il Lego in un concorso nazionale

Sui banchi della Scalabrini arrivano i robot. Quest’anno gli alunni delle scuole secondarie di Fino Mornasco saranno impegnati per la prima volta in un corso di robotica: dovranno pensare e costruire degli automi in grado di eseguire specifici compiti e il tema delle applicazioni sarà l’ecologia.

Serviranno menti matematiche, manualità e tanta fantasia per realizzare bracci meccanici schiaccia lattine radiocomandati, impianti casalinghi per lo smaltimento dei rifiuti, sfascia carrozze innovativi o sistemi per trasformare la plastica in oggetti di uso comune.

I migliori progetti si sfideranno in una finale italiana, la “First Lego league”, in quel caso i robot verranno costruiti con i famosissimi mattoncini colorati. «Inizieremo a lavorare in gruppi – racconta la dirigente scolastica del comprensivo finese, Raffaella Piatti – i nostri studenti dovranno capire il problema, pensare insieme ad una soluzione, quindi acquisire tutte le competenze utili e infine costruire un robot».

© RIPRODUZIONE RISERVATA