Hotel di lusso in Villa Rosales  Il sindaco: «Per ora è un sogno»
L’armoniosa facciata di Villa Rosales, considerata un capolavoro dell’architettura neoclassica

Hotel di lusso in Villa Rosales

Il sindaco: «Per ora è un sogno»

La storica dimora di Casnate con Bernate è proposta da un sito immobiliare a tre milioni di euro. Intanto Villa d’Este smentisce l’interessamento: «Adesso stiamo investendo in Toscana»

Villa Rosales diventerà un hotel? Le voci tra Bernate e Casnate si rincorrono, per ora però non ci sono contatti concreti. Da qualche mese la seicentesca dimora bernatese è in vendita, per 3 milioni e 200mila euro, con i suoi 32 vani, le 20 stanze e i 12 bagni. In paese c’è grande curiosità per capire chi si aggiudicherà la villa che fu del marchese Rosales, già podestà di Casnate, Grandate e Senna.

Secondo più fonti sarebbe in corso una trattativa con la società di villa d’Este per farne una lussuosa dependance.

La responsabile delle vendite del gruppo, Chiara Della Bosca, ieri in mattinata non ha confermato, ma neppure smentito la notizia. Nel pomeriggio invece il direttore generale di villa D’Este Danilo Zucchetti ha allontanato l’ipotesi: «Ho letto con interesse la notizia della vendita – ha spiegato – ma non abbiamo avviato discussioni con la proprietà. Per il momento stiamo investendo in Toscana, non nel Comasco».

Oltre alla splendida villa comasca lo stesso gruppo possiede il Palace Hotel e il Barchetta Excelsion, sempre vista lago e villa La Massa, poco fuori Firenze. Niente alberghi di lusso a Casnate quindi. «Sarei contento perché l’apertura di una simile attività coinvolgerebbe il Comune – commenta il sindaco di Casnate Fabio Bulgheroni – ma ho l’impressione che per ora siano solo delle fantasie».

© RIPRODUZIONE RISERVATA