La sfida 2.0 di Villa Bernasconi  Arriva la app che parla ai turisti
Basta un telefonino per dialogare con Villa Bernasconi

La sfida 2.0 di Villa Bernasconi

Arriva la app che parla ai turisti

Cernobbio Ecco il “ChatBot” sul modello della Reggia di Caserta Iniziativa sviluppata da due giovani ingegneri

Rispondere alle domande dei visitatori attraverso la chat tipica dei social network. Villa Bernasconi è una casa che parla e lo fa anche sfruttando queste tecnologie. A pochi mesi dal taglio del nastro la dimora in stile liberty di Cernobbio lancia il “ChatBot”. Una tendenza utilizzata in alcuni dei più importanti musei italiani come la Reggia di Caserta.

Attraverso il proprio smartphone o il proprio pc è possibile inviare messaggi alla villa, per chiedere informazioni su orari, iniziative e molto altro, e dal quel momento il cittadino potrà dialogare in presa diretta con la dimora stessa.

Il ChatBot, di Villa Bernasconi è stato sviluppato dai giovani ingegneri Isaia Piazzoli e Nadir Bertolosi, tra i vincitori del “Bando Meet 2016” su giovani, turismo e innovazione promosso dal Piano Territoriale per le politiche giovanili dell’amministrazione provinciale con un finanziamento di Regione Lombardia. L’obiettivo dell’amministrazione cernobbiese, infatti, è quello di valorizzare la creatività ed il talento dei giovani, permettendo loro di sviluppare le proprie professionalità.


© RIPRODUZIONE RISERVATA