L’isola che c’è: torna e cresce la due giorni di fiera solidale
Un momento dell’edizione 2015 della fiera

L’isola che c’è: torna e cresce la due giorni di fiera solidale

Sei piazze tematiche e 180 espositori a Villa Guardia. Dal cibo ai dibattiti: si parte oggi

Villa Guardia

Cibo, ambiente, benessere, capitale sociale, cultura e mestieri: sono sei le piazze tematiche che dalle 10 di oggi accoglieranno i visitatori della fiera de “L’isola che c’è”, la manifestazione provinciale delle relazioni e delle economie solidali che torna questo fine settimana al parco comunale di Villa Guardia.

Tante le novità dell’edizione numero 13 che si arricchisce ancora di più di incontri, dibattiti e divertimento per grandi e piccini che potranno partecipare a spettacoli di animazione, musica, laboratori di autoproduzione e assaggi, oltre ovviamente a gustare cibo bio e a chilometro zero proveniente dalle aziende del territorio.

La fiera sarà aperta oggi e domani dalle 10 alle 23. Si entra al prezzo di 4 euro (biglietto valido entrambi i giorni); tariffa speciale per bimbi, disabili ed ingresso serale dopo le 19.30 al costo simbolico di 5 centesimi. Oltre 180 gli espositori che per due giorni trasformeranno il parco comunale in un piccolo mondo fatto di relazioni, dove l’economia è sostenibile e dove la valorizzazione del territorio e la difesa dei beni comuni passano attraverso una rete virtuosa di solidarietà.

Ma la fiera de “L’isola che c’è” è soprattutto sinonimo di sostenibilità e di rispetto dell’ambiente: per questo come ogni anno sono stati predisposti sei parcheggi collegati al parco da navette gratuite in funzione dalle 10 alle 22.

Domani, inoltre, si terrà anche la prima edizione di “Bicibus che c’è”, una biciclettata per raggiungere la fiera con mezzi alternativi ed ecologici; due i punti di ritrovo ovvero a Como con partenza alle 10 da Porta Torre, ed Olgiate Comasco con avvio alle 10.40 da piazza Italia. All’arrivo i due gruppi saranno accolti per il pranzo e per l’occasione sarà organizzato anche un posteggio per le biciclette a cura della Ciclofficina Par Tücc, che terrà un laboratorio per imparare a riparare e creare biciclette.

Oltre al tema della “mobilità sostenibile contro l’inquinamento” l’altro argomento cardine di questa edizione è “la bellezza delle differenze per i diritti di tutti” che sarà al centro dell’incontro di oggi pomeriggio alle 15. Tra i dibattiti si segnalano inoltre quello di domani alle 10,30 (proposto dalla Uil del Lario sul tema “Mobbing, stalking e discriminazioni di genere”) e alle 11 (organizzato da Libera durante cui verrà fatta una panoramica sui beni confiscati alla mafie, dall’illegalità alle esperienze economiche virtuose). Beni confiscati alla mafia, disagio mentale, questioni e diritti di coppia, lavoro: le due giornate di fiera saranno interamente dedicate ad offrire uno sguardo approfondito e a tutto tondo sul mondo di oggi e su come si può fare per migliorarlo.

La fiera ha, da sempre, anche una finalità benefica: i fondi raccolti vengono destinati all’associazione Incroci che gestisce la mensa serale di via Tommaso Grossi, mentre il 10% degli incassi dei biglietti sarà destinato al Fondo di solidarietà del comune di Villa Guardia per le famiglie bisognose. La manifestazione è organizzata da L’isola che c’è, Rete comasca di economia solidale e dall’Associazione del Volontariato Comasco, Centro Servizi per il Volontariato di Como.


© RIPRODUZIONE RISERVATA