Luisago, falso tecnico   picchia la pensionata
L’abitazione dei coniugi dove è entrato in azione il falso tecnico dell’acqua

Luisago, falso tecnico

picchia la pensionata

Era riuscito a intrufolarsi nell’abitazione di una coppia di Portichetto, ma è stato presto smascherato

Si spaccia per tecnico dell’acqua, stordisce e spintona gli anziani proprietari di casa e scappa con l’oro e i ricordi di una vita.

Lascia molta rabbia e sconcerto il brutto episodio avvenuto ieri mattina a due coniugi di Luisago residenti in via Verga.

È successo tutto intorno alle 11, in una manciata di minuti, come raccontato dalla stessa vittima subito dopo il fatto. «La cosa importante è che stiamo bene e non è successo niente di grave a noi – racconta il pensionato - io ero in giardino, stavo sistemando alcune piante quando si è avvicinato quell’uomo di carnagione mulatta, ha detto di essere un tecnico dell’acqua e di dover fare alcuni controlli. Gli ho detto che il contatore era fuori in giardino, lui lo ha guardato e ha spiegato quanto la pressione fosse alta, che rischiava di scoppiare tutto e per questo era necessario entrare per mettere in sicurezza la casa».

«Dentro c’era anche mia moglie – prosegue l’uomo – siamo andati in cantina e il truffatore ha versato una sostanza in una pentola con dell’acqua. Subito si è formato un gran fumo e né io né mia moglie riuscivamo più a respirare».

Dopo un iniziale attimo di stordimento, la donna ha realizzato che cosa stava accadendo, ha quindi afferrato il sacchettino che si trovava nelle vicinanze con tutto l’oro all’interno e si è avviata verso l’uscita urlando, per chiedere aiuto. A quel punto il ladro, ormai smascherato, ha rincorso la donna sul marciapiede spintonandola e facendola cadere a terra, poi le ha strappato di mano l’oro scappando e raggiungendo con tutta probabilità il complice che attendeva in macchina in una via parallela.


© RIPRODUZIONE RISERVATA