Raid a colpi di spray verde  Sui muri scritte anti Lega
Neanche l’asfalto è stato risparmiato dalle scritte

Raid a colpi di spray verde

Sui muri scritte anti Lega

Tavernerio: Imbrattate anche segnaletica stradale e cabine elettriche

La condanna del sindaco Paulon.

Raid vandalico anti leghista nella notte tra lunedì e martedì. Rigorosamente con vernice spray di colore verde (il colore della Lega), ignoti hanno deturpato praticamente tutto il paese con scritte come: “Lega uguale mafia”; “49 milioni di euro”. Palesi i riferimenti alle vicende e alle polemiche politiche nazionali di questi ultimi mesi.

Scritte in via della Liberazione e al Parco della Casarga, nella frazione di Solzago, sulle cabine elettriche della zona e anche nella frazione di Ponzate. Imbrattata anche la segnaletica orizzontale di uno stop. Per finire scritte anche sui pannelli metallici che vengono usati per le affissioni della propaganda elettorale. Un risveglio che ha incuriosito, ma soprattutto indignato i concittadini.

A denunciare l’accaduto è in primis il sindaco, Mirko Paulon alla guida di una maggioranza di centrosinistra: «Quanto è successo per me è semplicemente un atto vandalico da condannare. Ci sono strumenti diversi per esprimere le proprie opinioni senza per forza dover deturpare in questo modo il territorio».


© RIPRODUZIONE RISERVATA