San Fermo, bottino da cinquantamila euro
Oltre alle pistole, rubati i gioielli

I ladri “mani di velluto” sono entrati da una finestra socchiusa Sottratti anche orologi, monete d’oro e una collezione di francobolli

San Fermo, bottino da cinquantamila euro Oltre alle pistole, rubati i gioielli
Sul furto di San Fermo della Battaglia stanno indagando i carabinieri della Compagnia di Como

Si aggirerebbe attorno ai 50mila euro il bottino del furto avvenuto giovedì sera, in un orario non meglio precisato tra le 20 e le 23 (quando cioè il colpo è stato scoperto dai proprietari di casa che erano presenti nell’abitazione) in una palazzina di San Fermo della Battaglia, in via delle Busacce.

Rispetto a quanto era sembrato in un primo momento, in considerazione del fat to che la casa colpita era quella di un collezionista di armi, le pistole rubate sarebbero un numero inferiore rispetto a quanto ipotizzato. Tredici “pezzi” e non una ventina, mentre sarebbe molto alto al valore degli orologi, delle monete d’oro e pure di una collezione di francobolli che sarebbe scomparsa, oltre ad altri oggetti preziosi. Come detto, il valore del bottino dei ladri sarebbe stato quantificato dal proprietario – un ottantenne – in circa 50 mila euro.

I carabinieri della stazione di Rebbio hanno raccolto la denuncia. Le indagini dei militari dell’Arma della compagnia di Como sono in corso. Le immagini delle telecamere presenti nelle zona sono state acquisite e ora verranno analizzate.

Ulteriori dettagli sul quotidiano La Provincia in edicola domenica 1 maggio 2022

© RIPRODUZIONE RISERVATA

{# #}