San Fermo, famiglia truffata  da falsi tecnici e carabiniere

San Fermo, famiglia truffata

da falsi tecnici e carabiniere

L’episodio ieri mattina: vittime una donna di 69 anni e la nuora di 54 anni. Bottino di circa 70mila euro

Ancora in azione i finti tecnici dell’acqua, questa volta però accompagnati da un carabiniere, anch’egli fasullo, ma con una divisa completa praticamente identica a quella ufficiale.

Secondo quanto ricostruito, i falsi tecnici sono entrati nell’abitazione di una donna di 69 anni, con la scusa di un inquinamento della falda acquifera. Una sceneggiata, la loro, resa credibile dal carabiniere in divisa.

Sta di fatto che hanno convinto la donna a prendere i soldi e i gioielli, chiuderli in un sacchetto e a metterli nel frigo, al riparo dall’acqua inquinata. Poco dopo è intervenuta anche la nuora, che abita nello stesso nucleo abitativo, e la sceneggiata si è ripetuta anche con lei.

Infine le due donne sono state distratte, in modo tale che uno dei ladri è riuscito a svuotare i due frigoriferi, e a scappare con soldi e gioielli, per un valore stimato in circa 70mila euro.

L’episodio è stato poi denunciato ai carabinieri, quelli veri.

© RIPRODUZIONE RISERVATA