Scomparsa la tomba del nonno
«E il Comune non ci ha avvisati»

I resti di un comasco morto 27 anni fa estumulati senza alcuna comunicazione

Scomparsa la tomba del nonno «E il Comune non ci ha avvisati»
Il cimitero di Camerlata in via Canturina, dove era sepolto Bruno Tison

Como

Va al cimitero a salutare il nonno e la tomba non c’è più. Succede al camposanto di Camerlata alla famiglia di Bruno Tison , deceduto 27 anni fa il 17 febbraio del 1995.

«Mia madre va spesso a salutare il nonno, l’ultima volta a Carnevale – racconta il nipote, Iuri Fontana - L’altro ieri è tornata e non c’era più la tomba. Il custode le ha spiegato avevano effettuato delle estumulazioni. Noi, però, non siamo stati avvisati. Lo spazio di mio nonno regolarmente pagato era trentennale, non era ancora scaduto».

«Non c’è proprio più la lapide, l’hanno già rotta – racconta Fontana – abbiamo recuperato la foto, ma non gli arredi in rame».

Dal Comune confermano che negli scorsi giorni sono state effettuate una ottantina di estumulazioni. L’assessore con delega ai cimiteri Francesco Pettignano ieri non ha potuto verificare con gli uffici la segnalazione e si impegna comunque a farlo nella giornata odierna. Per capire i termini esatti della concessione e le eventuali comunicazioni destinate alla famiglia.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

{# #}