Tangenziale di Como a pedaggio: «Colpa di Roma ma una buona notizia arriverà»
La nuova tangenziale di Como

Tangenziale di Como a pedaggio: «Colpa di Roma ma una buona notizia arriverà»

Le parole dell’assessore regionale Alessandro Sorte oggi in città

«Ci stiamo lavorando. In prospettiva, credo nasceranno ipotesi favorevoli per il territorio». L’assessore lombardo alle Infrastrutture e Mobilità Alessandro Sorte, risponde così alle domande sulla beffa del pedaggio per la tangenziale di Como.

«Certo, qualcuno ha costruito la tangenziale e qualcuno deve pagarla. Però, grazie all’azione messa in campo dalla Regione, vedo qualche buona novità in arrivo». Il dito, però, andrebbe puntato contro l’esecutivo nazionale: «È stato il governo – aggiunge Sorte – a escludere la possibilità di non “pedaggiare” le tangenziali. Abbiamo chiesto un intervento, la politica comasca pure, come al solito non è arrivata nessuna risposta. Ripeto: stiamo facendo un lavoro importante e credo che, grazie al costante impegno del sottosegretario Fermi, grande conoscitore della materia, si porteranno a casa ottimi risultati».

«Il comitato contro il pedaggio dovrebbero citofonare al campanello di competenza, se vogliono posso fornirgli l’indirizzo di Palazzo Chigi. Noi, come al solito, faremo la nostra parte».


© RIPRODUZIONE RISERVATA