Ticino, irregolarità in cantiere  nell’impresa del politico

Ticino, irregolarità in cantiere

nell’impresa del politico

Il sindacato Ocst: Tiziano Pasta, consigliere comunale a Mendrisio per la Lega dei ticinesi, avrebbe fatto passare dei muratori bergamaschi per operai agricoli

Il sindacato svizzero Ocst ha riscontrato e denunciato alle autorità ticinesi presunte irregolarità da parte di due imprese edili di Mendrisio e Rancate che sono riconducibili allo stesso imprenditore, Tiziano Pasta, noto anche come politico: Pasta è infatti vice presidente del consiglio comunale di Mendrisio per la Lega dei ticinesi, la forza politica che ha fatto della lotta contro i frontalieri il suo vessillo.

Il sindacato, riferiscono i media svizzeri, ha constatato in un cantiere di Vacallo la presenza di alcuni muratori bergamaschi che sarebbero stati fatti passare come operai agricoli. Tiziano Pasta dice di essere in regola, intanto - scrive il sito tio.ch - il Direttivo della Lega-Udc ha deciso di sostituire proprio il vice presidente del consiglio comunale di Mendrisio.


© RIPRODUZIONE RISERVATA