Volpe in una tagliola  Pericolo nei boschi  tra Como e Tavernerio
COMO La volpe ferita imprigionata in una recinzione

Volpe in una tagliola

Pericolo nei boschi

tra Como e Tavernerio

L’animale è stato soccorso dalla polizia provinciale. Avviate le indagini per risalire al responsabile

Gli agenti della Polizia provinciale e il Soccorso emergenza veterinaria hanno liberato la volpe ma il caso non è chiuso. È stato aperto un fascicolo di reato (per il momento contro ignoti) e sono state avviate le indagini per risalire a chi ha posizionato la trappola a due passi dal sentiero tra Camnago Volta e Tavernerio, lungo la Valle del Cosia, vicino alla radura del Ponte dei Bottini. La preoccupazione è del resto che altre tagliole simili siano state posizionate nelle vicinanze, magari nell’intenzione di ostacolare i cinghiali. Un pericolo, per gli animali ma anche per le persone. «Si tratta di una tagliola di vecchio tipo - spiega Marco Testa, comandante della polizia provinciale - la volpe si è ferita per fortuna in modo superficiale e abbiamo ritenuto che la migliore cose fosse lasciarla fuggire». A dare l’allarme, domenica intorno a mezzogiorno, è stato un residente, l’animale si era impigliato nella recinzione di un giardino.


© RIPRODUZIONE RISERVATA