40 anni fa il sequestro Moro

e la strage di via Fani

La reazione di Como

La mobilitazione in città nelle pagine de La Provincia del 17 marzo 1978

40 anni fa il sequestro Moro e la strage di via Fani La reazione di Como
La strage di via Fani a Roma

Quarant’anni fa, il 16 marzo 1978, le Brigate Rosse rapirono a Roma in via Fani, Aldo Moro, presidente della Dc e artefice del compromesso storico che determinava l’ingresso del Pci nella maggioranza di governo. Furono uccisi tutti i cinque uomini della scorta di Moro: Oreste Leonardi, Domenico Ricci, Raffaele Iozzino, Giulio Rivera e Francesco Zizzi. Lo statista sarebbe stato trucidato dai terroristi dopo 55 giorni di sequestro.

Como reagì alla notizia del rapimento e della strage della scorta con una grande mobilitazione in piazza del Duomo. Si fermarono il lavoro nelle fabbriche e le lezioni nelle scuole. Il consiglio comunale si riunì in seduta straordinaria. Ecco come La Provincia del 17 marzo 1978 riportò quei tragici eventi.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

True