Acsm-Agam, giunta spaccata Voto rinviato sulla vendita

Acsm-Agam, giunta spaccata
Voto rinviato sulla vendita

Slitta la decisione del Comune sulla cessione dell’8% delle azioni della multiutility in mano a Palazzo Cernezzi

Fumata nera in giunta a Como sulla vendita di un consistente pacchetto di azioni di Acsm-Agam. Dopo una riunione fiume gli assessori e il sindaco Mario Lucini hanno sciolto la riunione senza il previsto voto. Uno slittamento legato anche a una spaccatura in seno alla maggioranza sulla decisione da adottare. Non tutti gli assessori, infatti, sarebbero convinti della scelta di procedere alla cessione del pacchetto azionario ad A2A.

Soltanto ieri il segretario provinciale del Pd, Angelo Orsenigo, ha dato per «certo» che la vendita dell’8% delle azioni del Comune di Como di Acsm-Agam passerà, anche se ha smentito un «pressing del partito» su questo tema.

La giunta è stata nuovamente convocata nel tardo pomeriggio di martedì. Unico tema all’ordine del giorno proprio la sorte del pacchetto azionario.


© RIPRODUZIONE RISERVATA