Addio al fotoreporter comasco  Roberto Pesenti
Como il fotografo Roberto Pesenti, con la pettorina 12, allo stadio Sinigaglia con i colleghi (Foto by Carlo Pozzoni)

Addio al fotoreporter comasco
Roberto Pesenti

Morto a 77 anni l’ex fotografo de L’Ordine,del Corriere della Provincia e del nostro quotidiano

Assieme al Gianci (Giancesare Bernasconi) ed Fkd (Alberto Diotti), ha documentato la cronaca e, soprattutto, lo sport della Como degli anni a cavallo tra il Settanta e il Novanta. E, come il Gianci ed Fkd, anche lui si è spento. Roberto Pesenti, storico fotoreporter comasco, per oltre 35 anni titolare del Foto Pesenti di via Milano, è morto sabato sera, all’età di 77 anni. Aveva chiuso il suo negozio nel 2007: «Ero l’unico fotografo a Como a sviluppare il bianco e nero con la bacinella, figurarsi se potrei fidarmi di un computer» diceva a chi gli chiedeva i motivi della chiusura.

Entrato in Ticosa all’età di 18 anni, si era presto appassionato di fotografia e nel 1971, dopo il diploma ottenuto a Milano, aveva deciso di aprire il suo negozio. Come fotografo aveva collaborato con il Calcio Como, con la Comense, e poi aveva collaborato con L’Ordine, il Corriere della Provincia e La Provincia. Aveva fotografato la stagione calda degli anni di piombo, il rientro delle bare della famiglia comasca morta nella strage di Bologna e immortalato l’ultimo quarto di secolo di storia della città.

I funerali di Pesenti si svolgeranno domani alle 10 a Sagnino nella sala dei Testimoni di Geova.


© RIPRODUZIONE RISERVATA